Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Chi è senza peccato scagli la prima pietra’ Category

Questa è la prova che davvero chiunque può incidere un disco.

Annunci

Read Full Post »

L’onorevole Domenico Scilipoti starà anche con gli italiani, ma non sta con l’ortografia, la grammatica e tante altre cose simili.

Read Full Post »

Read Full Post »

Se un personaggio noto bestemmia in uno spettacolo televisivo, viene cacciato dal programma (Ceccherini dall’Isola dei Famosi, Francesci Baccini da Music Farm, Roberto da Crema dalla Fattoria). Nel vasto e inutile regno dei reality ci sono sicuramente altri episodi come questo, qualcuno del grande fratello e mi risulta anche qualche squalifica per bestemmia in serie A.

Ma se a bestemmiare è il capo del governo, la squalifica non ci sarà mai, nessun comitato di genitori cattolici telefonerà indignato all’AGCOM. Soprattutto perchè, se il video non passa in tv,  è come se non fosse mai esistito, come se non avesse mai bestemmiato nessuno. Se ce ne fosse stato bisogno questa è l’ennesima dimostrazione che neppure la legge televisiva è uguale per tutti, e che se non si appare in tv, non importa poi molto apparire su altri media.

Read Full Post »

Ho sentito Vendola accusare Berlusconi di essere lontano dalla realtà, lontano dal popolo. E nel farlo ha definito il Cavaliere di Arcore “prigioniero di quel linguaggio pieno di bizantinismi del Palazzo”.

Il problema è questo: il Governatore della Puglia è attualmente il miglior candidato possibile per il centro sinistra, per non dire che è l’ultima spiaggia. E usa la parola bizantinismi, per dire che un avversario politico è lontano dalla gente.

E qualcuno ancora pensa che il problema sia l’orecchino?

Read Full Post »

In Italia la libera informazione viene lentamente smantellata, un pezzettino per volta, ma la visione nel suo insieme non risulta così catastrofica e il  cambiamento non si nota.  Ci si abitua alla demolizione lenta e costante di uno dei principi  della democrazia; non si fa caso all’assenza di un tassello nella totalità di un mosaico soprattutto se lo si osserva da lontano. L’opposizione a queste norme misere, l’ultima è la legge bavaglio sulle intercettazioni, spesso passa attraverso iniziative editoriali che definire ridicole significherebbe elogiarle.  Ecco, forse questo è un altro sintomo della lenta sofferenza di questo paese. La legge contro le intercettazioni è qualcosa di grave e se uno dei principali quotidiani, che dovrebbe essere in prima linea a difendere la libertà di informazione, invita i suoi lettori a mandare una foto con un post-it attaccato in faccia allora forse non abbiamo solo il problema della poca libertà di informazione, ma anche della pochezza del giornalismo italiano.

Read Full Post »

Dietro ogni italiano si nasconde un allenatore di calcio. Allora qualcuno mi spieghi le scelte di Marcello Lippi per i mondiali del 2010. In particolare perchè Totti infortunato nel 2006 venne convocato in nazionale e invece adesso, che è davvero in forma, no? Perchè panchinari vari che quest’anno hanno giocato poco e male sono stati chiamati e invece Miccoli e Cassano non vestiranno la maglia azzurra? Non mi si dica per una questione caratteriale.

Perchè ancora Camoranesi?Se Balottelli è troppo giovane per essere considerato, il capitano Cannavaro non ha forse 37 anni?

Personalmente non sono una grande fan dell’allenatore di Viareggio. Non ho mai dimenticato che calciatori mal sopportati dalla Gea abbiano vestito meno la maglia della nazionale rispetto a  giocatori più vicini alla società di Moggi. Poi queste cose tendiamo tutti a dimenticarle, perchè comunque Marcello Lippi è pur sempre l’allenatore della squadra che ha vinto il precedente campionato del mondo e che ha permesso ad un’intera nazione di festeggiare 24 anni dopo l’ultima volta. Se ne riparlerà sicuramente a mondiali finiti, ma la squadra campione uscente dovrebbe presentarsi all’appuntamento in Sudafrica con qualche campione in più e qualche gregario in meno.

Read Full Post »

Older Posts »