Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘foto’

assange interpol L’Interpol ha emesso un mandato di cattura internazionale per Julian Assange, mente e artefice principale del successo di  Wikileaks, che da un paio di giorni sta facendo imbarazzare la diplomazia di mezzo mondo.

Navigando sul sito web dell’Interpol si scopre che, ad oggi, la polizia internazionale non disponde nemmeno di una sua foto, dato che alla pagina di Red Alert relativa proprio ad Assange, non si vede nessun caschetto biondo platino.

Annunci

Read Full Post »

La diatriba sulla pubblicazione delle foto della minorenne marocchina mi sembra un chiaro esempio di questione di lana caprina. Non pubblicare quelle immagini per scelta editoriale, come ha deciso e dichiarato la Stampa o, al contrario, pubblicarle come hanno fatto quasi tutti gli altri quotidiani, con fascetta che oscurava gli occhi del soggetto, non mi sembra poi così diverso. La curiosità di tutti sta solo nel vedere se e quanto Ruby sia bella o volgare, se dimostri o meno la sua età.

Disquisire su queste scelte editoriali e sottolinearle è una perdita di tempo per i lettori. Anche non facendo mostra di quelle immagini, comunque se ne sta parlando, in fin dei conti basta digitare “Ruby” su Facebook e si vedrà il viso della minorenne, così come lei aveva scelto di apparire.

Questa vicenda delle foto, del mostrarle, del non mostrarle, del pubblicarle integralmente o coprendole gli occhi, del non pubblicarle ma del dichiarare per quali ragioni si abbia scelto di non farlo, o addirittura scrivere un post per dire non scriviamo un articolo per spiegare che non mettiamo online foto di minorenni seminude, mi ricorda tanto un fatto del passato che mi fece capire come troppo spesso funzionano i giornali.

Qualche anno fa,  un mio caro amico venne avvicinato da due bulletti, che lo minacciarono con un cacciavite e gli portarono via il poco denaro che aveva in tasca: 4 euro. Lui denunciò tutto ai carabinieri, che in breve presero i due teppisti. Nei giorni seguenti, il mio amico, facciamo finta che si chiami Mario Claudia, ebbe modo di leggere la notizia della sua disavventura su due diversi giornali locali. Sul primo c’era scritto “un giovane, Mario C. aggredito in centro storico” sull’altro giornale l’autore aveva scritto “un giovane, Claudia M. aggredito in centro storico”.

Read Full Post »