Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘rai’

In effetti tolti Saviano, Fazio e l’idea degli elenchi, devo ammettere che Vieni via con me è proprio un bel programma.

Annunci

Read Full Post »

Read Full Post »

Hanno escluso Morgan dal festival di Sanremo perchè in un’intervista a Max ha dichiarato di fumare regolarmente cocaina, definendola un ottimo antidepressivo.

Nessuno sembra molto preoccupato del fatto che l’ Italia sia la più grande piazza europea di vendita, traffico e uso di droghe.  Se si vuole fare una crociata antiproibizionista si potrebbe iniziare da questo; il consumo delle sostanze stupefacenti è davvero arrivato al pericoloso livello del “si drogano tutti” (no, non si drogano tutti, ma quasi). Morgan lo ha semplicemente ammesso (per quei quattro sobri che non lo avevano ancora capito) e invece di constatare la grande e pericolosa diffusione del problema, si continua a fingere che la soglia di allarme non sia stata superata e si nasconde tutto sotto il tappeto del “che cattivo esempio diamo ai nostri ragazzi”.

Read Full Post »

Se non chiudono prima la trasmissione “Il più grande” per mancanza di ascolti e anche di -inserire parola a caso tra divertimento, senso, utilità- azzardo la previsione che a vincere il titolo di “più grande italiano di tutti i tempi” sarà Leonardo DaVinci. La previsione è un po’ scontata, lo so. Ma se a classificarsi prima fosse invece la coppia Falcone-Borsellino, pagherei con gioia il canone Rai. I giudici antimafia primi in una trasmissione Rai, presentata da Facchinetti e Martina Stella?

Sono troppo ottimista. E generosa.

Infatti a breve aprirò anche un fondo per iscrivere l’attrice toscana (ho scritto attrice?) a un serio corso di dizione.

Read Full Post »

Il direttore e il codirettore di Libero avranno un loro programma di approfondimento su RaiDue, il titolo della trasmissione di Paragone, che in passato è stato anche il direttore de Le Padania, sarà “L’ultima parola”, il nome scelto è probabilmente indice dello stile che ne seguirà. I due giornalisti sono palesemente ed esageratamente schierati. Sarà davvero una strana sensazione vederli sulla tv pubblica che, da attuale contratto di servizio con lo Stato, deve garantire una programmazione “improntata ad un rigoroso rispetto dei doveri di imparzialità ed equilibrio”.

Non oso immaginare se Concita DeGregorio avesse avuto un suo programma in tv.

Read Full Post »

E va beh, succede. Ogni storia ha un inizio, un racconto e una fine. E magari non a tutti piacciono Bordone e Sofri Junior. Ma sostituirli con un reality o con Carlo Pastore -per carità, bravino, istruirà gli adolescenti e di certo non farà ascoltare loro i Tokyo Hotel-  non sarebbe proprio lo stesso livello qualitativo. Eh no.

Read Full Post »

E’ del 25 Ottobre questa intervista a Nicola Gratteri durante la trasmissione “Che tempo che fa”, condotta da Fabio Fazio.

L’intervista è interessantissima, un vero è proprio riassunto sul sistema mafioso, una piccola lezione sulla ‘ndrangheta calabrese.

Ci sono molti passaggi che lasciano senza parole, ma in particolare fa riflettere  la risposta del magistrato alla domanda: “Nella sua esperienza lei pensa che ci sia una vera volontà di sconfiggere o comunque di dare un duro colpo alle mafie nel nostro paese?”

Gratteri ha così risposto: “Guardi, io sono in magistratura da quasi 25 anni e io mi sono fatto questa idea, che chiunque è al potere, sia esso di destra o di sinistra, non vuole un sistema giudiziario forte e una scuola che funzioni. Perchè un sistema giudiziario forte vuol dire poter poi quindi controllare il manovratore; una scuola efficente vuol dire avere della genta colta, dei ragazzi colti, gente dotta e quindi gente pensante, che non può accettare o assuefarsi a certi  modi di vivere o a certe situazioni, a certe condizioni.”

Read Full Post »

Older Posts »