Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘tv’

In effetti tolti Saviano, Fazio e l’idea degli elenchi, devo ammettere che Vieni via con me è proprio un bel programma.

Annunci

Read Full Post »

Quando ieri ho visto le immagini in mondovisione del salvataggio del primo dei minatori cileni, mi è subito sembrata palese la compostezza di quei 33 uomini intrappolati, dei loro parenti e dei loro soccorritori, era molta la gioia, ma non ho visto nessuna euforia e nessun tifo da stadio. Ho pensato che se un evento così fosse accaduto in Italia, sarebbe stato simile a una puntata del Grande Fratello. Ecco, appunto:

Read Full Post »

Non credevo che avrei mai potuto dirlo, ma sto rimpiangendo il plastico della casa di Cogne.

Read Full Post »

La prima puntata delle Invasioni Barbariche ha avuto come protagonsta Renzo Bossi, il figlio di Umberto. Il Trota in effetti è sembrato un tonto e le risposte che ha dato alla conduttrice sono state vaghe e poco profonde, come uno studente che risponde incerto all’interrogazione della profossoressa delle medie. Le imitazioni che gli sono state cucite addosso non sono poi così lontane dall’impressione che ha dato nella sua prima apparizione televisiva. A sua discolpa c’è da segnalare che le domande non sono state particolarmente pungenti, forse è talmente giovane e inesperto che Daria Bignardi non ha voluto infierire e Renzo, a sorpresa, è quasi uscito illeso dall’intervista ( soprattutto se paragonata a quella di Mara Carfagna nella stessa trasmissione di qualche anno prima).

Renzo è scivolato ben poco, forse quando Daria gli ha chiesto: “Tre valori in cui credi” e lui ha risposto: “1) L’onestà 2)… Beh, l’onestà credo che sia un valore importante.”
Ma si è risollevato, e molto, grazie all’esternazione su Comunione e Liberazione (“devono tenere le mani a posto”). Anche se si è quasi subito morso la lingua e non è andato oltre, avrei voluto applaudirgli e io non ho mai applaudito un leghista. E’ è una vita che aspetto che qualcuno (di sinistra) lo dica chiaramente quello che fanno i seguaci di CL.
Avrei voluto applaudirgli, ma la spaventosa e realistica idea che possa essere uno dei rappresentanti politici dei prossimi trent’anni, mi ha un po’ ribaltato lo stomaco e le mani si sono fermate da sole.

Read Full Post »

Se un personaggio noto bestemmia in uno spettacolo televisivo, viene cacciato dal programma (Ceccherini dall’Isola dei Famosi, Francesci Baccini da Music Farm, Roberto da Crema dalla Fattoria). Nel vasto e inutile regno dei reality ci sono sicuramente altri episodi come questo, qualcuno del grande fratello e mi risulta anche qualche squalifica per bestemmia in serie A.

Ma se a bestemmiare è il capo del governo, la squalifica non ci sarà mai, nessun comitato di genitori cattolici telefonerà indignato all’AGCOM. Soprattutto perchè, se il video non passa in tv,  è come se non fosse mai esistito, come se non avesse mai bestemmiato nessuno. Se ce ne fosse stato bisogno questa è l’ennesima dimostrazione che neppure la legge televisiva è uguale per tutti, e che se non si appare in tv, non importa poi molto apparire su altri media.

Read Full Post »

Read Full Post »

Hanno escluso Morgan dal festival di Sanremo perchè in un’intervista a Max ha dichiarato di fumare regolarmente cocaina, definendola un ottimo antidepressivo.

Nessuno sembra molto preoccupato del fatto che l’ Italia sia la più grande piazza europea di vendita, traffico e uso di droghe.  Se si vuole fare una crociata antiproibizionista si potrebbe iniziare da questo; il consumo delle sostanze stupefacenti è davvero arrivato al pericoloso livello del “si drogano tutti” (no, non si drogano tutti, ma quasi). Morgan lo ha semplicemente ammesso (per quei quattro sobri che non lo avevano ancora capito) e invece di constatare la grande e pericolosa diffusione del problema, si continua a fingere che la soglia di allarme non sia stata superata e si nasconde tutto sotto il tappeto del “che cattivo esempio diamo ai nostri ragazzi”.

Read Full Post »

Older Posts »